22-28 Novembre 2021 Rassegna di teatro contemporaneo


In programma da lunedì 22 a domenica 28 novembre a Lucca, presso il Teatro del Giglio

 

Nasce “Lucca Visioni”, la rassegna di teatro contemporaneo e contaminazioni

 

Ad alternarsi sul palco eccellenze del panorama teatrale italiano e realtà emergenti; laboratori e un progetto di audience development

L’edizione di quest’anno mette al centro “l’intimità”

 

Il teatro contemporaneo raccontato attraverso una pluralità di linguaggi: dalla parola al corpo passando per la musica; un unico palco dove a compagnie che hanno fatto la storia del teatro d’avanguardia si alterneranno realtà teatrali emergenti; un progetto di audience development, laboratori e contaminazioni artistiche. Questo e molto altro sarà Lucca Visioni, la rassegna di teatro contemporaneo e contaminazioni organizzata dal Teatro Del Carretto, curata da Jonathan Bertolai in programma a Lucca dal 22 al 28 novembre (Teatro del Giglio, piazza del Giglio, 13).

 

La prima edizione della rassegna è organizzata dal Teatro Del Carretto, con la curatela di Jonathan Bertolai e realizzata con il contributo del Comune di Lucca e della Fondazione Banca del Monte di Lucca, il Patrocinio della Provincia di Lucca e della SIAE e in collaborazione con il Teatro del Giglio.

 

Lucca Visioni si pone come progetto hub e connettore di linguaggi artistici, portando in città realtà consolidate del panorama teatrale italiano e internazionale, e interessanti compagnie emergenti, coinvolgendo fasce trasversali di pubblico. Alle due realtà storiche del teatro di ricerca Socìetas e Scena Verticale, che si sono distinte nel corso degli anni per il loro originale lavoro di rielaborazione del linguaggio teatrale, presentando i loro progetti in tournée internazionali, si alterneranno due compagnie tra le più interessanti della nuova scena teatrale italiana: Ferrara OFF (finalista In-Box 2020), e Leviedelfool, con questo spettacolo in anteprima regionale.

 

Filo conduttore di tutte le performance selezionate e tema scelto per questa edizione è l’intimità, una condizione con la quale ciascuno di noi si è confrontato, specialmente nei mesi del lockdown, una parentesi che ha stravolto gli equilibri di ognuno di noi. È proprio attorno a questo tema che ruoteranno gli spettacoli di “Lucca Visioni” raccontando e indagando, ognuna col proprio linguaggio, una o più sfere intime.

 

In una molteplicità di sfumature emotive, i quattro titoli scelti affrontano questioni essenziali dell’essere e propongono inconsuete visioni su temi cruciali quali inconscio e daimon, desiderio di morte, vecchiaia, la crisi di consolidate sicurezze. Nel cartellone della rassegna troviamo Lo Psicopompo, scritto e diretto da Dario de Luca, prodotto da Scena Verticale, Premio UBU 2019 per “Miglior progetto sonoro” (23/11), Futuro Anteriore per la regia di Giulio Costa, produzione di Ferrara Off (24/11), ANIMA! Cinque paesaggi di Leviedelfool, prodotto in collaborazione con il Teatro Del Carretto e il Teatro della Tosse di Genova (26/11); e infine Il Regno profondo. Perché sei qui? scritto da Claudia Castellucci (Leone d'argento alla Biennale di Venezia 2020), produzione di Socìetas (27/11).

 

Martedí 23 Novembre ore 21

Lo Psicopompo

scritto e diretto da Dario De Luca

con Milvia Marigliano e Dario De Luca

assistenza alla regia Gianluca Vetromilo

disegno luci Dario De Luca

suono Hubert Westkemper

programmazione Max-MSP Mattia Trabucchi

luci Mario Giordano

fonica Matteo Fausto Costabile

costumi e oggetti di scena Rita Zangari

produzione Scena Verticale

 

Mercoledí 24 Novembre ore 21

Futuro Anteriore

con Matilde Buzzoni, Antonio De Nitto, Gloria Giacopini, Matilde Vigna

drammaturgia Margherita Mauro - regia Giulio Costa - produzione Ferrara Off

con il sostegno del MiBAC e di SIAE, nell’ambito dell’iniziativa

“Sillumina - Copia privata per i giovani, per la cultura”

 

Venerdí 26 Novembre ore 21

ANIMA! Cinque Paesaggi

un progetto produttivo di LEVIEDELFOOL

regia e drammaturgia Simone Perinelli

consulenza artistica, aiuto regia e organizzazione Isabella Rotolo

con Sussanah Iheme, Ian Gualdani, Alessandro Sesti e Simone Perinelli

disegno luci Gianni Staropoli

video Luca Brinchi e Daniele Spanò

progetto sonoro Giovanni Ghezzi

Direzione tecnica e movimenti di scena Matilde Niccolai

scene e maschere Francesco Givone, Gisella Butera e Matilde Gori

foto e grafica Manuela Giusto

coproduzione Teatro Del Carretto, Teatro della Tosse e Leviedelfool

sostenuto dalla Regione Lazio con il Fondo Unico 2021 sullo Spettacolo dal Vivo

Con il sostegno del Centro di residenza della Toscana (Armunia – CapoTrave/Kilowatt), Aldes/SPAM!, Teatro Biblioteca Quarticciolo - Teatro di Roma, Murmuris - Teatro Cantiere Florida Firenze

 

Sabato 27 Novembre ore 21

Il Regno profondo. Perché sei qui?

Lettura drammatica

scritto da Claudia Castellucci

regia vocale di Chiara Guidi

interpretato da Claudia Castellucci e Chiara Guidi

musiche: Scott Gibbons, Giuseppe Ielasi

tecnica: Francesca Di Serio, Eugenio Resta, Andrea Scardovi

organizzazione: Elena de Pascale

produzione: Societas

 

 

Luoghi e biglietti: Teatro del Giglio (Piazza del Giglio, 13/15) biglietti 15€ intero / 10€ ridotto studenti; 50€ abbonamento 4 spettacoli biglietto intero / 35 abbonamento 4 spettacoli biglietto ridotto. Inizio orario spettacoli h. 21; biglietteria@teatrodelgiglio.it

 

Info: www.teatrodelcarretto.it | info@teatrodelcarretto.it | facebook.com/www.teatrodelcarretto.it Instagram: @teatro.del.carretto | #luccavisioni

 

Ufficio stampa

Gaia Angeli; Valentina Messina

luccavisionipress@gmail.com

Progetto grafico Stephen Sbrana - Stedan - Viareggio